Europa, giovani
partecipazione e cittadinanza

Parlamento Europeo Giovani

Aggiornato il 05/09/2016
Stampa

Fondato nel 1987, il Parlamento Europeo Giovani (EYP) è un'organizzazione che si rivolge ai giovani di tutta Europa e li incoraggia ad esprimere le proprie idee per quanto riguarda il futuro del continente. La Fondazione Heinz-Schwarzkopf "Europa Giovane" è responsabile del Parlamento  Europeo Giovani, le attività internazionali e la gestione delle sue iniziative.

Chi può partecipare
L'EYP cerca di promuovere la dimensione europea nel settore dell'istruzione e di offrire agli studenti tra i 16 e i 22 anni l'opportunità di partecipare ad un'esperienza pratica di apprendimento. 
Sessioni
L'EYP organizza ogni anno tre sessioni internazionali della durata di nove giorni. Le sessioni si tengono ogni volta in un diverso paese europeo, riunendo 250-300 studenti e insegnanti provenienti da tutta Europa in senso ampio, e non solo dai 27 Stati membri. Sono ritenuti idonei alla partecipazione i seguenti paesi: Albania, Austria, Bielorussia, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Georgia, Germania, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Macedonia, Malta, Olanda, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Serbia e Montenegro, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Regno Unito.

Obiettivi 

L'intento principale è far sì che i delegati si riuniscano in comitati multinazionali, che affrontano ciascuno un tema diverso. Dopo aver preso parte al "Teambuilding" i delegati partecipano al "Committee Work", producendo una deliberazione sull'argomento, che viene in seguito discussa nell'Assemblea Generale. L'EYP costituisce un forum nel quale i giovani possono esprimere le proprie opinioni, senza alcuna connotazione politica. Gli studenti vengono incoraggiati ad interessarsi ai problemi di attualità e al processo democratico, ad esprimere il proprio pensiero e a prendere iniziative personali.
 
Come partecipare
Per partecipare agli eventi organizzati dal Parlamento Europeo Giovani bisogna essere iscritti al III° o IV° anno della scuola secondaria superiore. Tutte le scuole italiane possono partecipare alla preselezione dopo aver formato una delegazione composta da 6 studenti supportati da un professore. Per iscriversi alla fase di preselezione è possibile consultare i bandi che vengono pubblicati annualmente nell'area Bandi . Altrimenti è possibile contattare il Parlamento Europeo Giovani ai recapiti pubblicati. 
Coloro che avessero già partecipato ad una Selezione Nazionale e volessero continuare a collaborare con il PEG possono contattare l'Associazione ai recapiti pubblicati.

Ente promotore:
Parlamento Europeo Giovani
Indietro

Cerca nel sito